Le Maldive del Salento

Il tacco d’Italia

Il Salento è noto come il tacco d’Italia, si estende a sud della Puglia, tra il Mar Ionio a ovest e il Mar Adriatico a est. Il fascino del Salento si assapora in 15 km di costa, da Capo San Gregorio a Torre Pali, con cinque porti turistici: Torre Pali, Pescoluse, Posto Vecchio, Torre Vado e San Gregorio, queste sono le spiagge di Leuca. Tanto diverso da essere unico per bellezza e caratteristiche, dove si alternano dune e basse scogliere.

Se siete nell’aeroporto di Brindisi, è bene fare una sosta a Lecce, capitale del Salento, questa è una città di grande fascino, e certamente può essere considerata una delle capitali dell’arte barocca, che qui assume originalità ed esuberante architettura. Carlos V, la dotazione di mura per difendersi dagli attacchi costanti dei pirati turchi che minacciavano il Salento.

Le spiagge del Salento

Per raggiungere la costa ionica, verso queste magnifiche spiagge, puoi prendere il treno per la città di Salve, la tua porta d’ingresso. Le spiagge di Salve sono state protette dall’Unione Europea, come garantito dalla Bandiera Blu 2010 Qui a Salve troviamo la Torre Pali, una delle numerose torri costruite da Carlo V, dopo l’invasione di Otranto da parte dei Turchi. Ancora lungo la costa è Marina de Pescoluse, una città conosciuta come “Le Maldive del Salento”, così chiamata per i colori del mare e la sabbia fine, uno dei preferiti per i turisti a causa dell’assenza delle scogliere.

Quindi arrivi a Torre Vado, questo luogo è famoso per le sue sorgenti, dalle sue scogliere sorgenti primaverili di fresca acqua dolce dove è possibile immergersi per godere di un effetto vorticoso. Qui le spiagge sono di scogliere basse e scure e il mare non è profondo. Infine, la Torre di San Gregorio, antico porto messapico, è un piccolo angolo di paradiso, dove i lingotti piani si alternano a pietre fini vicino alla riva, le loro acque rigeneranti sono solo una delle innumerevoli qualità di queste spiagge rocciose. I pescatori possono esplorare le sue acque incontaminate, piene di pesci, ricci e frutti di mare.

Vicinanza all’areoporto

Per arrivare in aereo l’aeroporto più vicino è Brindisi, dopo 110 chilometri si trova Salve, porta d’accesso alla costa ionica, dove è possibile raggiungere in treno e scendere a Ruggiano un villaggio di Salve. Ci aspettiamo che una parte del sud Italia sia tra le più belle per godersi una vacanza all’insegna del relax e del contatto con la natura.

Lascia un commento